Crea sito

Il tassametro, questo sconosciuto

Come si quantifica il costo di una corsa in taxi?

Tramite il tassametro che applica la tariffa stabilita dal comune o dalla provincia.

Per chi volesse saperne di piu...

Decreto Legislativo 2 febbraio 2007, n. 22

"Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura"
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 64 del 17 marzo 2007 - Suppl. Ordinario n.73/L

(...)

Art. 1.

Oggetto e campo di applicazione

1. Il presente decreto si applica ai dispositivi e ai sistemi con funzioni di misura definiti agli allegati specifici concernenti i contatori dell'acqua (MI-001), i contatori del gas e i dispositivi di conversione del volume (MI-002), i contatori di energia elettrica attiva e trasformatori di misura (MI-003), i contatori di calore (MI-004), i sistemi di misura per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall'acqua (MI-005), gli strumenti per pesare a funzionamento automatico (MI-006), i tassametri (MI-007), le misure materializzate (MI-008), gli strumenti di misura della dimensione (MI-009) e gli analizzatori dei gas di scarico (MI-010).

Testo tratto da

http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/07022dl.htm

Allegati Specifici - Allegato MI-007

DEFINIZIONI

Tassametro

Un dispositivo che funziona insieme ad un generatore di segnale [1] per produrre uno strumento di misura.

Il dispositivo misura la durata, calcola la distanza sulla base di un segnale emesso dal generatore di segnale di distanza. Inoltre esso calcola e visualizza l'importo da corrispondere per la corsa (prezzo della corsa) sulla base della distanza calcolata e/o della durata della corsa.

[1] Il generatore di segnale di distanza non rientra nel campo di applicazione del presente decreto.

Prezzo della corsa

Importo totale dovuto per la corsa sulla base di una tariffa iniziale e/o della lunghezza e/o della durata del
percorso. Il prezzo della corsa non include eventuali supplementi per servizi extra.

Velocità trasversale

Valore ottenuto dividendo un valore di tariffa in base al tempo per il valore applicabile di tariffa in base alla
distanza.

Modo di calcolo normale S (applicazione singola della tariffa)

Calcolo del prezzo della corsa basato sull'applicazione della tariffa in base alla durata al di sotto della
velocità trasversale e sull'applicazione della tariffa in base alla distanza al di sopra della velocità

trasversale.

Modo di calcolo normale D (applicazione doppia della tariffa)

Calcolo del prezzo della corsa basato sull'applicazione simultanea della tariffa in base alla durata e della
tariffa in base alla distanza per tutto il percorso.

Modalità di funzionamento

I vari modi in cui un tassametro svolge le sue funzioni. Le modalità di funzionamento sono segnalate dalle
seguenti indicazioni:

«libero»: modalità di funzionamento in cui il calcolo del prezzo della corsa è disattivato;

«occupato»: modalità di funzionamento in cui il calcolo del prezzo della corsa si effettua sulla base di
un'eventuale tariffa iniziale e di una tariffa in base alla distanza percorsa e/o alla durata del percorso;

«in attesa»: modalità di funzionamento in cui il prezzo della corsa effettuata è visualizzato e almeno il

calcolo della tariffa in base alla durata è disattivato.

REQUISITI DI PROGETTAZIONE

1. Il tassametro deve essere progettato per calcolare la distanza e per misurare la durata di una corsa.

2. Il tassametro dev'essere progettato sia per calcolare e visualizzare il prezzo della corsa in avanzamento a
scatti corrispondenti alla risoluzione fissata dallo Stato membro nella modalità di funzionamento
«occupato», sia per visualizzare il prezzo finale per la corsa nella modalità di funzionamento «in attesa».

3. Il tassametro dev'essere in grado di applicare i normali modi di calcolo S e D. Deve essere possibile
scegliere tra i modi di calcolo con un comando protetto.

4. Il tassametro dev'essere in grado di fornire i seguenti dati mediante una o più adeguate interfacce
protette:

- modalità di funzionamento «libero», «occupato» o «in attesa»,

- dati del totalizzatore di cui al punto 15.1,

- informazione generale: costante del generatore del segnale di distanza, data alla quale è stata posta
la protezione dell'interfaccia, identificatore del taxi, tempo reale, individuazione della tariffa,

- informazioni riguardanti il prezzo della corsa: totale da pagare, prezzo della corsa, calcolo del prezzo,
supplementi, data, momento della partenza, fine della corsa, distanza percorsa,

- informazioni sulle tariffe, relativi parametri.

La legislazione nazionale può prevedere il collegamento di determinati dispositivi alle interfacce di un
tassametro. In tal caso deve essere possibile, con un comando protetto, impedire automaticamente il
funzionamento del tassametro a motivo della mancata presenza o del funzionamento incorretto del
dispositivo richiesto.

5. Se necessario, deve essere possibile mettere a punto il tassametro in funzione della costante del
generatore del segnale di distanza al quale esso è destinato ad essere collegato e garantire la messa a
punto effettuata.

Testo tratto da

http://www.taxi.it/download/DLgs_2-2007_n22_Allegato_MI007.pdf

Petizione on line

Prima di parlare e dare giudizi affrettati senza sapere di cosa state parlando, informatevi, e' una forma di rispetto che tutti vorremmo ricevere: parlare e valutare a ragion veduta, ovviamente a meno che non si sia palesemente in cattiva fede, potete dare uno sguardo qui, oppure potete fare una ricerca tramite google.

Sul link sottostante, se desiderate potete firmare la petizione on line.