Crea sito

Il Ministero dello Sviluppo Economico

Il taxi è caro o siamo noi che ci siamo impoveriti?

Le tariffe dei taxi cosi come il valore delle pensioni o gli stipendi dei lavoratori dipendenti sono figlie della conversione Lira/Euro fatta sulla base del cambio 1 Euro = 1936,27 Lire, dalla data del  cambio di valuta sono stati fatti i normali adeguamenti dovuti all'inflazione.

Tanto per intenderci, con la pensione o lo stipendio in Lire eravamo un po' tutti dei signori, per i taxisti poiche' le tariffe sono imposte dalle amministrazioni locali vale esattamente la stessa cosa.

Fortunatamente per noi il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito l'Osservatorio Prezzi e Tariffe.

Sul sito del Governo tramite l'accesso alle banche dati dell'Istat e con un po' di pazienza e di buona volonta' tutti noi possiamo consultare i dati relativi all'indice nazionale dei prezzi.

I dati sono presentati dal governo e non da terze parti e che quindi dovrebbero essere affidabili e certificati.

Tramite un paziente lavoro di copia ed incolla e tramite l'ausilio di un programma per la gestione dei grafici sono stati estrapolati i dati relativi ad alcune categorie:

- Affitti
- Spese di esercizio dei mezzi di trasporto
- Taxi
- Giornali e periodici
- Ristoranti, bar e simili
- Assicurazioni sui mezzi di trasporto

Ed ecco il risultato:

Cliccare sull'immagine del grafico per vederla in dimensione reale

Dal grafico si evince con chiarezza che il costo dei taxi è perfettamente in linea con quello di altri beni e servizi presi a riferimento nel periodo.

Si discostano invece dalla media altre due categorie.

La prima, il costo delle assicurazioni sui mezzi di trasporto, in modo drammatico ed evidente.

La seconda, il costo dei giornali e dei periodici evidenzia il fatto che se sovvenzionati dal denaro pubblico si riesce anche ad avere dei prezzi al di sotto di quelli del mercato, volendo parafrasare il tormentone di uno spot in voga: "Ti piace vincere facile..."

I dati presentati sono stati tratti dai documenti presenti su questo link

http://osservaprezzi.sviluppoeconomico.gov.it/banchedati/istat.asp#cons

Petizione on line

Prima di parlare e dare giudizi affrettati senza sapere di cosa state parlando, informatevi, e' una forma di rispetto che tutti vorremmo ricevere: parlare e valutare a ragion veduta, ovviamente a meno che non si sia palesemente in cattiva fede, potete dare uno sguardo qui, oppure potete fare una ricerca tramite google.

Sul link sottostante, se desiderate potete firmare la petizione on line.